Comunità Energetiche Rinnovabili: funzionamento, incentivi e come realizzarle

L’evoluzione verso un sistema energetico più sostenibile e decentralizzato ha portato alla nascita di nuovi modelli di produzione e consumo di energia, tra cui le Comunità Energetiche Rinnovabili (CER), i Gruppi di Autoconsumo Collettivo (GAC) e l’autoconsumo individuale a distanza.

Questi modelli non solo mirano a ridurre l’impronta carbonica e i costi energetici, ma cercano anche di democratizzare l’accesso all’energia, coinvolgendo attivamente cittadini, imprenditori, amministratori e comunità locali nella transizione energetica.

Grafica sugli attori delle communità energetiche rinnovabili

Cosa sono le Comunità Energetiche Rinnovabili (CER)

Una CER è un’entità giuridica che consente ai suoi membri di produrre, consumare, condividere e vendere energia rinnovabile all’interno di una comunità locale.

L’obiettivo è quello di promuovere l’autoconsumo e migliorare l’efficienza energetica, riducendo al contempo i costi energetici e l’impatto ambientale.

Chi può fare una Comunità Energetica?

Le CER possono essere composte da gruppi di cittadini, condomini, piccole e medie imprese, cooperative, enti locali o altre organizzazioni che collaborano per generare energia rinnovabile da fonti green, come gli impianti fotovoltaici.

Vantaggi delle Comunità Energetiche Rinnovabili

Creare una CER è vantaggioso perché i partecipanti ottengono:

Benefici Ambientali

Le CER contribuiscono in modo significativo alla riduzione delle emissioni di CO2 e si pongono come sistemi ecosostenibili per la produzione di energia pulita.

Benefici Economici

I membri beneficiano di una riduzione delle spese energetiche attraverso la minimizzazione o l’azzeramento dei prelievi dalla rete e l’accesso a incentivi dedicati alla comunità.

Benefici Sociali

La creazione di nuove opportunità di lavoro locali, l’aumento dell’indipendenza energetica, la promozione della sostenibilità e l’uso razionale dell’energia sono solo alcuni degli aspetti promossi dalle CER che rafforzano il tessuto sociale ed economico di un territorio.

Differenza tra CER e GAC

 

Requisiti

  1. Almeno 2 punti di connessione à uno di consumo, uno di produzione;
  2. Impianti localizzati nelle aree di piena disponibilità dell’autoconsumatore;
  3. Punti di connessione sotto la stessa cabina primaria;
  4. L’autoconsumatore può essere anche Grande Impresa;

Autoconsumo a distanza

Cos’è

Configurazione che prevede un unico cliente finale che utilizza la rete di distribuzione per la condivisione di energia prodotta da impianti a fonti rinnovabili situati nelle aree di sua piena disponibilità e autoconsumarla virtualmente nei punti di prelievo dei quali è titolare.

Contributi economici

  1. Tariffa Premio sull’energia condivisa;
  2. Valorizzazione per le perdite di trasmissione, definite da ARERA;
  3. RID o vendita sul mercato libero.

Incentivi economici per CER, GAC E AUTOCONSUMO A DISTANZA

Gli incentivi riconosciuti

  • Tariffa premio fino a 130 €/MWh;
  • Compensazione oneri da circa 8 €/MW (in base alla configurazione)
  • Valorizzazione Energia ≈80 €/MWh (secondo il prezzo zonale orario);
  • Risparmio da autoconsumo ≈180 €/MWh (valori stimati 2023 per utenze commerciali);
  • Detrazione fiscale 50%.

Fasi per realizzare una Comunità Energetica Rinnovabile

Il percorso necessario per creare una CER è composto da una serie di step che vanno dallo studio di fattibilità alla presentazione del progetto, dalla costituzione della comunità alla realizzazione dell’impianto, dall’avvio della richiesta GSE alla gestione e manutenzione del sistema.

Nella seguente grafica sono riportati nel dettaglio tutti i passaggi.

Grafica delle fasi per realizzare una Comunità Energetica Rinnovabile
Veduta aerea della comunità energetica milanese

Esempio di Comunità Energetica Rinnovabile: un progetto GreenFlex

Il team di GreenFlex si è occupato della realizzazione della Comunità Energetica Rinnovabile “Edificio 16”, con l’obiettivo di creare un impianto fotovoltaico da 400 kWp per l’autoconsumo della struttura.

Il supporto dei nostri professionisti in questo progetto si è concretizzato nelle seguenti attività:

  • Valutazione della superficie di copertura utilizzabile;
  • Stima del potenziale di produzione e del progetto fotovoltaico;​
  • Analisi della curva di consumo energetico del sito;
  • Redazione dello Studio di fattibilità tecnico-economico dei risparmi generabili e delle emissioni di CO₂ evitabili​;
  • Supporto alla costituzione della Comunità Energetica​;
  • Progettazione esecutiva e direzione lavori specialistica​;
  • Realizzazione «chiavi in mano»​;
  • Gestione con formula full Operation&Maintenance.

Il nostro approccio integrato e la gestione a 360° del progetto si sono dimostrati elementi chiave per creare una CER senza problemi e ottenere eccellenti risultati nel corso degli anni.

Desideri approfondire i dettagli sulla creazione delle Comunità Energetiche Rinnovabili?

I nostri specialisti hanno creato un materiale dedicato dai nostri studi 2023 e 2024, scaricalo qui: